inclusione sociale

Il progetto lavoro a Ventignano una priorità per la ASL 11 di Empoli

Da destra: Eluisa Lo Presti, Giuliano Casu, Cinzia Pieraccini e Nedo Mennuti

tratto da autismotoscana.it
20 settembre 2014

Il Centro di Ventignano si avvia a diventare un luogo di abilitazione ad un percorso inclusivo attraverso il lavoro guidato dalla psichiatria adulti della ASL 11 di Empoli che si pone per la prima volta come referente di questo progetto all'interno della Casa di Ventignano.
Mercoledì 17 settembre si è svolta presso la sede della UO Salute Mentale della ASL 11 una riunione per programmare il futuro di questo progetto dopo l'intervento di sostegno del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Presenti il Dott.Nedo Mennuti, Direttore della rete territoriale ASL 11 e Direttore della SdS di Empoli, il Dott. Giuliano Casu, Direttore UO Salute mentale della ASL 11, la Presidente della Cooperativa sociale Sinergic@ Eluisa Lo Presti, la responsabile della Casa di Ventignano Dott.ssa Cinzia Pieraccini. Presenti molti genitori, operatori e rappresentanti delle associazioni Autismo Toscana e Autismo Casa di Ventignano. Il Dott. Mennuti e il Dott. Casu hanno ribadito l'importanza di questo progetto e la volontà di potenziare e proseguire su questa strada che rappresenta "una grande opportunità per i ragazzi, ormai adulti, affinchè trovino senso e dignità nella propria vita" . Hanno voluto ribadire che questo progetto è "un'importante priorità per la ASL 11 e per tutta la nostra comunità" . [continua a leggere qui]